Halloween Spooks Bitcoin come Wall Street soffre il giorno peggiore da giugno

Il bitcoin è sceso di quasi il 4% durante la notte, mentre la volatilità si insinua di nuovo nel cripto. Wall Street nel frattempo soffre il giorno di trading più difficile degli ultimi mesi.

In breve

  • I mercati di Crypto hanno subito un brusco calo da un giorno all’altro, con Bitcoin che ha perso quasi il 4%.
  • Più di 800 milioni di dollari di opzioni future scadranno il 30 ottobre.
  • Wall Street ha il suo giorno più difficile da giugno.

Halloween 2020 è un periodo spaventoso per Bitcoin. Il fantasma di Satoshi sta tornando? Non proprio. È il fantasma dei futures del passato, ovvero una tonnellata di contratti di opzioni Bitcoin.

Ci sono circa 750 milioni di dollari di contratti di opzioni Bitcoin – in sostanza scommette su quale sarà il prezzo del Bitcoin in una data futura – che scadrà il 30 ottobre.

Questo secondo la società di dati e analisi Skew. Se questo non fosse abbastanza, ci sono 76 milioni di dollari di opzioni ETH che scadranno nello stesso momento.

Che cosa significa? Quando i contratti scadono, se gli scommettitori hanno avuto ragione, ricevono un bel giorno di paga, se si sbagliano, perdono la loro quota. Molti osservatori del mercato interpretano questi eventi come momenti di maggiore volatilità.

Abbiamo già avuto grandi date di scadenza come questa, in particolare a settembre, quando doveva essere chiuso un miliardo di dollari di scommesse, ma ha fatto poco per muovere l’inesorabile ascesa di Bitcoin.

Oggi, però, qualcosa sembra aver spaventato la più grande crittovaluta del mondo per limite di mercato. Il Bitcoin ha subito un grosso colpo, con un calo del 3,53%, portando con sé il tetto del mercato globale.

Quasi tutte le valute hanno seguito con l’Ethereum in calo del 2,56% e l’XRP del 2,49%. I maggiori perdenti sono stati Monero, in calo del 5,12%, Polkadot del 4,94% e Litecoin del 4,33%.

L’assediata pedina CRO di Crypto.com continua a prendere una batosta, perdendo il 6,89% per arrotondare un’altra settimana di perdite a due cifre.

„La combinazione delle elezioni negli Stati Uniti, il peggioramento dello stato di alcune delle più grandi economie mondiali e la continua presenza di COVID stanno facendo la loro parte nel mettere sotto pressione gli asset“, dice un portavoce di AAX, la prima borsa digitale al mondo alimentata dalla Borsa di Londra.

Facendo da peerer al Fear & Greed Index, il sentimento degli investitori di Bitcoin è ancora nella sezione „avidità“, anche se è scivolato verso sud per tutta la settimana.

La disfatta di Wall Street

Le cose non vanno molto meglio a Wall Street. Mercoledì ha visto una disfatta nei mercati come il Dow ha avuto il suo più grande calo di singola sessione da giugno, perdendo 943 punti, o il 3,4%.

Sul Nasdaq, le cose non sono andate meglio in quanto i giganti della tecnologia Google, Twitter e Facebook hanno tutti dovuto affrontare una grigliata da parte dei senatori statunitensi sulle politiche di moderazione dei contenuti delle aziende.

Mentre i mercati si sono ripresi un po‘ in ritardo nel trading, la volatilità è ai massimi livelli da mesi. Secondo il CBOE Volatility Index, i mercati non sono stati così turbolenti dall’inizio dell’estate.

La combinazione di nuovi blocchi in Francia e Germania, il livello record di casi di notizie negli Stati Uniti e la fine della protezione dei permessi in luoghi come il Regno Unito indicano una prospettiva desolante per l’inverno, dato che un vaccino COVID è ancora lontano mesi prima di essere pronto.

Ringraziamo tutti di avere un’ora in più a letto, eh?

Author: admin